sedaniCircondata da una distesa di sedano, oltre due ettari, dalla fine dell’estate e visto crescere

 

 

fino a una quindicina di giorni fa quando è iniziata la raccolta, che continua ogni giorno nonostante la neve e il freddo (incredibile!),  mi è sorta spontanea questa domanda:

Ma quanto sedano si consuma in Italia?

Cassette su cassette di sedano pulito e ben allineato vengono stipate all’interno del grosso camion pronto per arrivare sulle nostre tavole.  Ma mangiamo davvero tutto questo sedano? Sarà  perché non sono bravissima  in cucina ma ne uso veramente poco… mi sorge quindi spontaneo chiedermi: mi sono persa qualcosa? Ho scoperto che un detto afferma: “ se il contadino sapesse il valore del sedano pianterebbe solo quello

“Il consumo di sedano in Italia è superiore alle 150.000 tonnellate; l’80% viene prodotto in Piemonte, in Puglia, nel Lazio e nell’Emilia Romagna; le varietà più importanti sono Verde di Chioggia, Gigante di Romagna, Verde Pascal, Verde di Perpignano per quanto riguarda il sedano a coste verdi; Dorato d’Asti, Gigante dorato, Verga d’Oro per ciò che concerne il sedano a coste dorate; Perla, Utah 52-75, Florida 683, Nicolaus invernale, Lepage per il sedano a coste bianche (http://digilander.libero.it/albericofrutta/sedano/).”

 Il suo nome scientifico è Apium graveolens e si divide in tre specie principali, il rapaceum, il silvestre e  la dulce che è anche la più diffusa.sedani

 Ma cos’ha il sedano di speciale?

Racconta Omero che Achille guarì il suo cavallo malato facendogli mangiare una pianta di sedano,  questo fa presupporre che abbia grandi qualità terapeutiche.

Tantissimi sono i benefici che quest’ortaggio ci regala, ma va segnalato  ai soggetti  sensibili, che le proteine allergizzanti del sedano,  potrebbero causare un’allergia alimentare anche importante, quindi è bene fare attenzione. Il sedano è ricco di antiossidanti, ha pochissime calorie perché composto principalmente d’acqua, il 90%; nel restante 10% troviamo proteine, lipidi, sali minerali, glucidi e fibre; caratteristiche, che rendono quest’ alimento particolarmente indicato nelle diete, considerando inoltre che aiuta notevolmente a diminuire lo stimolo alla fame. Ma una particolare considerazione meritano le sue proprietà depurative e rimineralizzanti, succo di sedano con aggiunta di ghiaccio è una bevanda rimineralizzante; consigliato a chi ha problemi di ritenzione idrica, in altre parole, valido alleato per  combattere la cellulite; l’infuso di semi  di sedano è consigliato come calmante e antidepressivo, nel Medioevo veniva considerato ideale per abbattere la malinconia e un rimedio efficace per curare le ferite aperte, ma non era nemmeno sottovalutato come afrodisiaco; e se consumato regolarmente,  anche in grado di diminuire la pressione arteriosa, come affermano recenti studi. Ottimo coagulante, amico delle ossa, il sedano aiuta ad avere una pelle tonificata e ad alleviare i reumatismi. Come i semi di finocchio, ha la proprietà di eliminare i gas intestinali.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Pin It on Pinterest